Chocolate raspberry tart di Ottolenghi

28 aprile 2018 12 comments

 

chocolate raspberry tart di ottolenghi foto con ricettaChocolate raspberry tart di Ottolenghi ma no, questa volta non è colpa mia se torno con l’ennesima sua ricetta. La colpa è delle cape del Re-cake 2.0 che hanno deciso che il tema di questo mese sarebbe stata una ricetta del mio amato Ottolenghi e non una delle sue insalate o verdurine che di solito propongo in questo blog, no davvero.  Cosa vanno a scegliere loro? Una crostata e che crostata? Cioccolato e lamponi. Ho lungamente dibattuto tra me e me medesima se fosse il caso di saltare il Re-cake almeno per questo mese ma poi ho deciso di no e così il mio anno sabbatico dal colesterolo si interrompe per una frazione di secondo perchè tanto ci vuole a divorarsene una fetta e tornerò presto con ricette ben più avvedute ma credetemi, qua un strappo ci vuole perchè (e non poteva essere diversamente visto l’autore della ricetta) questa crostata è davvero superlativa. Croccante e cremosa, dolce ed asprigna, una forchettata è una bomba di sapori che vi esploderanno in bocca tanto che resistere alla seconda forchettata e poi alla terza diventerà davvero difficile. Del resto il mio cuoco preferito riesce nei dolci almeno quanto nei salati e le ricette del suo Sweet lo dimostrano tutte o almeno quelle che finora ho provato: i peanut sandies, i cranberry oat and white chocolate biscuites (qui dalle svalvolate), gli amaretti with honey and orange blossom e i lemon and semolina syrup cakes che ho visto qui su Starbooks. Questa chocolate raspberry tart di Ottolenghi va provata, non c’è dubbio alcuno e se proprio siete in stand-by dal colesterolo, fate come me: dimezzate la dose così limiterete i danni ma vi assicuro che ve ne pentirete amaramente già al primo morso. Il mio sentito grazie alle ragazze del Re-cake perchè anche questa volta hanno fatto centro anche se il mio colesterolo non è d’accordo ma in fin dei conti chi è che comanda tra noi due? 😉

chocolate raspberry tart di ottolenghi particolare fetta

chocolate raspberry tart di ottolenghi foto con procedimento

Chocolate raspberry tart di ottolenghi

Print This
Serves: 8 Prep Time: Cooking Time:

Ingredients

  • Per la base:
  • 180 g di burro freddo
  • 
300 g di farina
  • 
90 g di zucchero a velo
  • ¼ di cucchiaino di sale
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 30 ml di acqua fredda
  • Burro fuso per ungere la teglia
  • Per la confettura:
  • 200 g di lamponi/fragole
  • 60 g di zucchero
  • 3 pezzi di anice stellato
  • Per il ripieno al cioccolato:
  • 150 g di cioccolato al latte
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 200 g di burro
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 uova intere
  • 60 g di zucchero
  • Per completare:
  • Cacao in polvere
  • 
Lamponi

Instructions

  1. Base:
  2. Tagliate il burro a cubetti e unitelo alla farina, lo zucchero e il sale all’interno della vasca dell’impastatrice oppure se preferite fare a mano, in una ciotola capiente. Impastate fino ad ottenere delle grosse briciole quindi aggiungete il tuorlo e l’acqua ed impastate fino a ottenere una palla che dopo essere stata appiattita farete riposare in frigo per circa un’ora.
  3. Confettura di lamponi:
  4. Lavate i lamponi e metteteli in una casseruola insieme allo zucchero e all’anice stellato.
  5. Mescolate e fate sobbollire a fuoco basso per circa 10 minuti quindi rimuovete l’anice stellato e fate freddare.
  6. Frolla:
  7. Preriscaldate il forno a 160 gradi. Spennellate con il burro fuso una teglia da crostata da 22 cm con fondo removibile.
  8. Stendete la pasta frolla a uno spessore di 2-3 mm e rivestitevi la teglia facendo un bordo di circa 1 cm.
  9. Coprite con cartaforno e riempite con legumi secchi o riso.
  10. Cuocete per circa 25 minuti dopo di che rimuovete carta e legumi e fate cuocere per altri 15 minuti o comunque finché la base non sarà dorata.
  11. Ripieno:
  12. Mettete i cioccolati a pezzetti e il burro in una ciotola e fate fondere a bagnomaria. 
  13. Montate le uova intere, i tuorli e lo zucchero finché non diventeranno chiari e spumosi quindi uniteli al cioccolato fuso.
  14. Assemblaggio:
  15. Versate la confettura nel guscio di frolla e livellate.
  16. Coprite con la crema al cioccolato e cuocete a 160 gradi per 20 minuti.
  17. Fate freddare, spolverizzate di cacao e decorate con lamponi e le fragole. 

Notes

-La teglia che ho usato è 35X11 ed è perfetta per metà dose. -A me l'acqua da aggiungere all'impasto della frolla non è servita e anzi, forse una decina di grammi in più di farina ci sarebbe stata perchè la frolla è venuta molto friabile e non ha tenuto bene la forma della teglia. -Una mezz'ora in frigo dopo aver ovviamente portato la crostata a temperatura ambiente aiuta la crema al cioccolato a solidificarsi ma io comunque non ho avuto problemi di sorta. -Ho usato cioccolato fondente e al latte perchè nessuno in casa gradisce le creme al cioccolato fatte solo col fondente. -Io per i passaggi ho utilizzato l'abbattitore Fresco dimezzando così i tempi. -La crostata è davvero buona e si conserva bene. Lo so per certo perchè a causa della qui presente che doveva fare le foto è stato impedito l'assaggio al resto della famiglia per 3 giorni e quando alla fine la crostata è stata resa finalmente disponibile, era perfetta. Chissà come sarebbe stata il primo giorno 😋 Riconfermo il mio amore assoluto per Ottolenghi ❤️

chocolate raspberry tart con coltello di servizio

Con questa ricetta partecipo al Re-cake 2.0 di Aprile. Questa la locandina:

Potrebbero piacerti anche

12 comments

tizi 28 aprile 2018 - 13:37

Io ho resistito finora ma guardare la tua crostata mi fa venir voglia di cedere e prepararla anch’io! é bellissima davvero, riesci sempre a preparare tutto in modo perfetto, che sia dolce o salato, light o … peccaminoso 😉 complimenti cara e buon weekend lungo! 😘

Reply
burroemalla 30 aprile 2018 - 12:22

Tu sei troppo gentile ❤️ e io sono parecchio bravina perchè ho resistito stoicamente e ne ho fatta solo metà dose. Peccato però che sabato debba prepararla di nuovo perchè l’adolescente si è lamentato della scarsa quantità 😂
Buon Primo Maggio 😘

Reply
Stefania Fornostar 29 aprile 2018 - 0:52

Ma quanto sono belle le foto???? Bravaaaaaa :*

Reply
burroemalla 30 aprile 2018 - 12:23

Ma quanto sei carina, coccolosa e dolce tu? ❤️

Reply
zia Consu 30 aprile 2018 - 20:50

Concordo con te, qui vale la pena fare uno strappo alla regola! Non sai che darei x addentarne una fetta 😛

Reply
burroemalla 1 maggio 2018 - 11:10

Io ho cercato di resistere, lo giuro, ma ho fallito 😂😂😂

Reply
Emmettì 2 maggio 2018 - 18:26

Io invece ho provato in tutti i modi ad ignorare questo post… e invece ogni tanto riaffioravano nella mente queste foto!
Perciò eccomi qua a dirti che sei una Tentatrice da competizione, tu e il tuo Ottolenghi!!!!!!!!!! Ahahahahhaahhahahaahahhahaahaha!!!
Ma lo sai che io ho dovuto nascondere il suo Sweet che altrimenti era un continuo sfornar biscotti?
Tesorina, io mi ripeto sempre e apparirò anche monotona e noiosa, ma nella tua cucina si respira un’aria così rigenerante che ogni volta che passo qui faccio pace con me stessa e col mondo intero! Sarà mai abbastanza dirti grazie? ♥
Un abbraccio grande grande grande!!!!!!!!!! :-********************

Reply
burroemalla 4 maggio 2018 - 18:10

Tesorina, tu sei come sempre troppo gentile ma i complimenti per Ottolenghi ci stanno tutti e anch’io come te, dopo aver sfornato 4 o 5 ricette, ho messo Sweet sullo scaffale più alto, quello che senza scaletta non ci arrivi 😂 così provo ad allontanare non solo metaforicamente le tentazioni. Nella mia cucina infatti si respira più che altro necessità di un mesetto o due di sola insalata ma che ti devo dire, mi diverto troppo e quindi continuo a fare/farmi danni. La prossima settimana però digiuno assoluto perchè arriva la mia tesorina in Toscana insieme alla Silvia e non vogliamo mica stare a riguardarci sul cibo quando siamo tutte insieme no? Non vedo l’ora ❤️❤️❤️

Reply
edvige 10 maggio 2018 - 17:59

Come al solito mi imbroglio nel senso che ti vedo su IG su FB e poi dimentico di apparire io qui. Ottimo ma i dolci devo passare. Belle foto però viene voglia di mangiare. Buona serata

Reply
burroemalla 11 maggio 2018 - 16:27

Mi dispiace Edvige anche se immagino ormai ci sarai abituata a stare senza dolci. E’ uno dei miei piaceri preferiti 😏

Reply
Tiziana 12 maggio 2018 - 7:37

Questa prima o poi te la copio 😉
Ciaooooo

Reply
burroemalla 14 maggio 2018 - 15:27

Volentieri 😘

Reply

Leave a Comment