Gratin di verdure invernali con farro e crema di ricotta

0 comment

Gratin di verdure invernali e farro con crema di ricotta

Perchè la vita è cosi, ordinaria e noiosa, fatta per lo più di doveri, lo sappiamo tutti. Ed è per questo che abbiamo imparato a non aspettarci mai niente di insolito o fuori dall’ordinario. Lo straordinario che animava le nostre giornate quando eravamo piccoli e che intravedevamo in tutto ciò che ci circondava, se ne è andato troppo presto insieme alla sensazione di immortalità. Ogni tanto però il velo si squarcia lasciandoci scorgere la luce che sta dietro e allora la vita dà un colpo di coda e ci stupisce con un’imprevedibilità che sa quasi di magia. Ed esattamente questo ha fatto la vita nella storia della valigia, dei tesori che conteneva e di un bosco in Provenza. Perchè ditemi, quanto probabile può essere per un’appassionata lettrice trovare in mezzo ad un bosco della Provenza una valigia abbandonata colma proprio di libri? Ma non basta: quante possibilità ci sono che questi libri non siano in francese, come sarebbe lecito aspettarsi in Provenza e lingua che purtroppo l’appassionata lettrice non conosce, ma siano invece in inglese? E se voleste ancora dubitare della straordinarietà della vita, come è mai possibile che l’appassionata lettrice che guarda caso ha un blog di cucina trovi in mezzo ad un bosco in Provenza una valigia abbandonata colma di libri in inglese e oltretutto libri di cucina? Ma attenzione, ora calo il carico da 90: non solo libri, non solo in inglese, non solo di cucina, ma di cucina vegetariana quando io sono vegetariana da sempre? Secondo me le possibilità sono pari a zero eppure questo è quel che mi è successo la scorsa estate e tra i numerosi libri c’era questo tomo con la copertina verde chiaro e l’immagine di un bel carciofo. Un librone di oltre 500 pagine abbellito dai primi tentativi di disegno che un bambino sicuramente molto piccolo ha deciso di fare proprio lì sopra, cosa che me lo rende ancor più prezioso. Il libro è Leiths Vegetable Byble, di Polly Tyrer ed è pieno zeppo di golosissime ricette vegetariane tra le quali questa che propongo oggi, questo gratin di verdure invernali con crema di ricotta che io ho ripartito in bicchierini mono porzione. Un piatto unico semplice e molto veloce da realizzare ma al tempo stesso complesso nel gusto grazie agli ingredienti e alle differenti consistenze. Godetevi questi bicchierini con un bel bicchiere di vino buono, battete tre volte i tacchi delle vostre scintillanti scarpette rosse e brindate con me alla vita, capace ogni tanto di sorprenderci ancora aggiungendo un pò di magia ai nostri giorni.

 

Gratin di verdure invernali con farro e crema di ricotta

Print This
Serves: 4 Cooking Time:

Ingredients

  • 300 g di zucca pulita e grattata con la grattugia a fori larghi
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe
  • 300 g di spinaci freschi già lessati
  • 30 g di burro
  • 1 spicchio d'aglio
  • Sale e pepe
  • 100 g di farro perlato (tempo permettendo sarebbe meglio usare l'integrale)
  • 1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Per la crema:
  • 250 g di ricotta mista
  • 1 uovo leggermente sbattuto
  • 50 g si parmigiano grattugiato
  • noce moscata grattugiata sul momento
  • Sale e pepe
  • Mandorle tagliate grossolanamente al coltello

Instructions

  1. Preriscalda il forno a 180° modalità statica.
  2. Riscalda l’olio in una padella antiaderente quindi unisci la zucca e cuoci per circa 10 minuti a calore medio mescolando spesso. Sala, pepa, trasferisci in un contenitore e metti da parte.
  3. Nella stessa padella fai fondere a fuoco basso il burro con l’aglio e facci saltare brevemente gli spinaci. Ricordati di togliere lo spicchio d’aglio dopo la cottura.
  4. Cuoci il farro perlato in abbondante acqua salata per 20 minuti e metti da parte.
  5. In una ciotola metti la ricotta passata al setaccio insieme all’uovo, al parmigiano grattugiato, alla noce moscata e al sale e pepe e mescola bene.
  6. Metti sul fondo di ogni bicchierino il farro che avrai condito con l’olio, poi fai uno strato di spinaci saltati, prosegui con la crema di zucca nella quale avrai mescolato le mandorle tagliate grossolanamente e finisci con un 1/4 della crema di ricotta.
  7. Cuoci per circa 15 minuti o comunque finché la ricotta non comincerà a gonfiarsi e diventerà di un bel giallo dorato.
  8. Servi subito perchè la ricotta freddandosi si abbassa quasi come un soufflé. I bicchierini saranno comunque buoni ma l’aspetto ne risentirà (che è esattamente ciò che è successo a quello che ho fotografato 😉)

Notes

Se non metti la crema di ricotta otterrai un ottimo piatto vegan. Volendo al posto dei bicchierini puoi utilizzare una teglia da forno. Ricordati però di aumentare di almeno 10 minuti il tempo di cottura.

gratin di verdure invernali con farro e crema di ricotta

Potrebbero piacerti anche

Leave a Comment

Privacy Policy Settings