Strudel funghi e Camembert con salsa al Tabasco

16 febbraio 2014 18 comments
Io non amo molto lo strudel. Prima di tutto odio la cannella, poi odio le mele cotte e con questo credo di essermi spiegata. Ok, è vero che la scelta non è necessariamente costretta a questi due ingredienti ma in linea di massima il ripieno dello strudel è costituito da frutta  e invece a me piacciono altri tipi di dolci, dolci ricchi di panne, creme, burri..
Lo strudel salato invece è tutta un’altra cosa. Intanto è interessante in quanto modo light. per racchiudere un ripieno invece di usare paste brisè o sfoglie, poi è sicuramente meno invadente sul sapore finale, quasi a volersi fare da parte rispetto al resto degli ingredienti. Dal momento che può essere considerato quasi light, mi sono un po’ lasciata andare sul ripieno ma basta mangiarne una fettina sola..

         Ingredienti:

        Per la pasta strudel
        150 g di farina
        100 ml di acqua
        Un cucchiaio d’olio
        Un pizzico di sale
       Per il ripieno
       500 g di funghi champignon 
       Mezza confezione di Camembert
      Timo fresco
      Olio
      Sale e pepe
      Per il sugo di pomodoro
      200 g di passata di pomodoro
      1 spicchio d’aglio
      5 gocce di Worchester
      5 gocce di Tabasco
Prima di tutto ho preso una ciotola e vi ho impastato la farina con l’acqua (a me sono           bastati 130 ml), l’olio e il sale e poi, appena ha acquistato compattezza, ho trasferito direttamente sulla spianatoia infarinata ed ho continuato a lavorare finché l’impasto non è diventato elastico e non più appiccicoso. Ho quindi messo a riposare coperto da pellicola per una mezz’ora. 
Nel frattempo ho pulito i funghi, li ho tagliati abbastanza sottili e li ho messi in una padella con uno spicchio d’aglio, 5 o 6 ramettini di timo fresco e poco olio. Ho fatto stufare con il coperchio a fuoco piuttosto alto per cinque minuti e poi ho abbassato e scoperchiato. Ho salato e pepato ed ho fatto andare un’altra decina di minuti quindi ho tolto dal fuoco lasciando i funghi un pochino umidi ed ho rimosso l’aglio.
A questo punto era pronta anche la pasta dopo il riposo quindi l’ho  appoggiata su di un canovaccio infarinato ed ho incominciato a tirarla con il mattarello. Alla fine poi mi sono aiutata con le mani per tirare anche i bordi, con molta attenzione per evitare di stracciarli. Ho cercato di dare alla pasta una forma quadrata e l’ho adagiata su di un foglio di carta forno. Vi ho distribuito il camembert tagliato a fettine sul fondo, lasciando almeno due cm liberi per lato. Ho poi messo i funghi facendo un bello strato ed infine ho incominciato ad arrotolare lo strudel. L’ho poi arrotolato aiutandomi con la carta forno, ho arrotolato nuovamente con un canovaccio bianco del quale ho legato sia i lati che il centro con uno spago e l’ho immerso in una pesciera colma per metà di acqua bollente. Ho fatto cuocere per mezz’ora a fuoco basso.
Per il sugo di pomodoro, ho tritato finemente con la mezzaluna uno spicchio d’aglio che poi ho fatto soffriggere brevemente con un filo d’olio.
Ho aggiunto la passata di pomodoro, le gocce di Worchester e di Tabasco ed ho fatto addensare. Ho poi messo il sugo al centro del piatto e l’ho servito insieme allo strudel tagliato a fette.
Con questa ricetta partecipo alla sfida N° 36 dell’MTC Contest di Febbraio

Potrebbero piacerti anche

18 comments

MARI Z. 16 febbraio 2014 - 17:25

L'aspetto è molto invitante e poi funghi e formaggio camembert sono un'abbinata veramente golosa!
ti dirò che anch'io preferisco i piatti salati a quelli dolci, spesso rinuncio al dessert per un bis di un primo piatto! 😉

Reply
burroemalla 16 febbraio 2014 - 20:24

Anche per me è così, comunque l'abbinata tra Camembert e funghi è davvero buona..

Reply
flavia galasso 16 febbraio 2014 - 18:15

Io dopo aver fatto gli Strudel per MTC …ho deciso che li amo in tutti i modi….. E ho detto tutto, ciao , Flavia

Reply
burroemalla 16 febbraio 2014 - 20:26

Io invece credo che resterò sul salato a meno che non mi vengano idee un po' più golose della frutta per il ripieno dello strudel dolce..

Reply
valentina 16 febbraio 2014 - 18:47

Mi piacciono tanto gli ingredienti che hai usato per il tuo ripieno, e il contrasto cromatico con la salsa rossa che hai scelto per accompagnare lo strudel. Io non mi sono ancora cimentata col salato ma devo dire che a leggere la ricetta e a guardare le tue foto me ne viene sempre più voglia!
Complimenti!
Ciao, Vale

Reply
burroemalla 17 febbraio 2014 - 16:55

Grazie Valentina. Vedrai, il salato dà, per quel che mi riguarda, maggiori soddisfazioni del dolce nonostante la cottura che è un po' più laboriosa..

Reply
sississima 16 febbraio 2014 - 19:19

la foto è talmente grande che sembra proprio io possa infilare la mano attraverso il monitor per prenderne un pezzetto…Un abbraccio SILVIA

Reply
burroemalla 16 febbraio 2014 - 20:28

Le faccio così grandi proprio per stimolarmi l'appetito (come se ne avessi bisogno)
Un abbraccio anche a te

Reply
Gaia 16 febbraio 2014 - 22:09

Io invece adoro tutti i dolci, pannosi, burrosi, fruttosi…
e lo strudel così di strudel salati non ne ho mai fatto uno. Ma hai proprio ragione: è un'alternativa light alla solita pasta sfoglia!
PS. e complimenti per il ripieno!

Reply
burroemalla 17 febbraio 2014 - 16:58

Certo, se consideri che sono solo farina, acqua ed un cucchiaio di olio.. rispetto ai quantitativi di burro per la brisè oppure per la sfoglia.. Io a volte però uso anche la pasta del pane, come alternativa. Anche quella non è male per tenere le calorie basse

Reply
Monica Giustina 17 febbraio 2014 - 9:21

Complimenti per l'abbinata, azzeccatissima e quella salsa al tabasco sono proprio curiosa di provarla…
Poi l'alzatina Ikea gli dona quel tocco di …regale! Bella ricetta!

Reply
burroemalla 17 febbraio 2014 - 16:59

Per la salsa al Tabasco può anche essere raddoppiata la dose sia del Tabasco che della Worchester.. In casa mi hanno sgridata perché volevano fosse più piccante..

Reply
sandra pilacchi 17 febbraio 2014 - 11:42

mi piace lo strudel salato, anche io come te non amo la frutta cotta dentro i dolci.
ma salato, salato è proprio buono e poi mi piace la cottura nel canovaccio!!!
buono il camembert!
foto da urlo cara mia!
baci grossi
Sandra

Reply
burroemalla 17 febbraio 2014 - 17:01

Tesoro mio, per le foto sto cercando di fare del mio meglio ma sono lontana anni luce dalla tua bravura. Sto comunque migliorando ed anche ingrassando, nel frattempo… maledetto blog 😉

Reply
mari ►☼◄ lasagnapazza 17 febbraio 2014 - 16:40

Cara Gaia, mi fa proprio piacere averti fatto scoprire questo tipo di preparazione e soprattutto che ti sia piaciuta. Vedo con piacere inoltre che hai ideato un ripieno veramente appetitoso, funghi e formaggio è un binomio per i miei gusti sempre vincente e se poi il formaggio è un camembert, che io adoro, non posso che dirti che il tuo strudel mi piace un sacco. E poi trovo particolare la scelta di accompagnarlo con una salsa al pomodoro, arrichita per di più con Tabasco e Worcester.
Grazie mille per la tua proposta.
Mari

Reply
burroemalla 20 febbraio 2014 - 8:23

Certo. Se non fosse stato per te penso che lo strudel salato non l'avrei mai nemmeno preso in considerazione invece che scoperta…
Grazie a te per l'idea!

Reply
Elena 19 febbraio 2014 - 14:37

Hai visto? La lasagna pazza ha pensato a tutti proprio tutti! Buono il tuo strudel!

Reply
burroemalla 20 febbraio 2014 - 8:24

Vero.. Ha pensato proprio a tutti…

Reply

Leave a Comment