Pasta fresca con gli albumi

22 gennaio 2014 0 comment

 

Tanto tanto tempo fa avevo un fidanzato, un umbro pieno di fuoco e gelosia, che mi avrebbe voluta tutta per se, rinchiusa in casa e magari con la suocera accanto che mi insegnava a fare gli strangozzi. Naturalmente il fidanzato è stato prontamente liquidato ma ormai la ricetta degli strangozzi della suocera l’avevo imparata quindi tanto vale usarla. Sono strangozzi un po’ particolari, come lei del resto, che quando lasciai il figlio mi minacciò di morte violenta, ma questi, a differenza di lei, almeno sono buoni. Le voglio comunque dedicare quello che lei non avrebbe certo desiderato per me:

Happy di Pharrell Williams

Ingredienti:

4 albumi
300 gr. di farina di grano duro (credo che i veri strangozzi siano con farina 0)
(la regola comunque è il peso degli albumi più il doppio del peso in farina)
50/70 gr. di spinaci freschi (aggiunti  liberamente della suocera)
Acqua a necessità
Un poco di sale

Procedura:

Tritate gli spinaci lavati ed asciugati bene con un po’ di farina, quindi impastate con il resto della farina, il sale, gli albumi ed eventualmente dell’acqua se ce ne fosse bisogno. Ovviamente l’operazione può essere fatta a mano o con un qualsiasi attrezzo che sia mixer, Bimby, Kenwood.. L’impasto dovrà risultare elastico. Fate riposare la pasta a campana, con una ciotola sopra, per una mezz’ora e poi stendetela e tagliatela come dei tagliolini stretti (chi ce l’ha usi la trafila degli spaghetti alla chitarra) ma un poco più spessi. Il grande vantaggio di questa pasta è che praticamente non scuoce e poi è molto utile in caso di avanzo di albumi da precedenti preparazioni. Si conserva bene ma tanto finisce subito. Io di solito la condisco semplicemente con sugo di pomodoro oppure con il tartufo, quando sono particolarmente fortunata, ma in quel caso ometto gli spinaci.

 

 

Potrebbero piacerti anche

Leave a Comment